Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookie, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Per saperne di piu'

Approvo

Davide Picchi, Area Manager Italia Prod-Eye

 

Oggi parliamo di un aspetto che incide moltissimo nella vita di tutti i giorni ma che noi analizzeremo da un ponto di vista specifico :

LA COMUNICAZIONE.

Parto da una precisazione: non sono psicologo, sociologo, pedagogo, filosofo né un esperto in comunicazione, mi limito a descrivere le situazioni che più spesso si vengono a creare quando un cliente cerca di descrivere, a distanza, a un produttore, quello che accade sulla sua macchina e quando un produttore di macchine/linee cerca di spiegare a un suo cliente come deve intervenire sulla macchina per porre rimedio a un malfunzionamento:

Partiamo da questa ricerca fatta nel 1971 dal professor Albert Mehrabian dalla quale si evince che  solo il 7% della comunicazione tra due esseri umani è verbale, ma vediamo più nello specifico :

Quindi rispetto al parlare di persona perdiamo il 55% se parliamo per telefono e un altro 38% se mandiamo una mail. Quindi: non è che il tuo cliente è un idiota o il produttore del macchinario è analfabeta e ignorante, è proprio il fatto che la comunicazione tra due persone è solo in piccola percentuale legata alle parole e a quello che diciamo. Basterebbe eliminare i filtri che si pongono tra il cliente e il fornitore per aumentare di N volte le possibilità di comprendersi a vicenda.

E tutto questo accade tra persone che parlano la stessa lingua, figuriamoci tra lingue diverse.

Ma perché vi sto parlando di questo aspetto? Semplice perché vi voglio parlare di un modo per eliminare quasi tutte le incomprensioni che possono nascere tra produttore e utilizzatore di macchinari.

E’ possibile eliminarli del tutto? probabilmente no ma con Prod@eye è possibile inviare dei video di quello che accade sulla nostra linea/macchina automatica e solo i filmati relativi al pre e al post dei soli eventi allarmanti. Infatti Prod@eye, sistema coperto da brevetto e certificato per la privacy, è formato da un’unità centrale collegata a videocamere; le videocamere le posizioni tu nei punti più sensibili della macchina, quelli che danno più problemi o sono causa dei fermi macchina più numerosi; colleghi le videocamere ai tuoi allarmi macchina e quando l’allarme scatta, Prod@eye in automatico salva i 30 secondi prima e i 30 secondi dopo ogni allarme. Una volta che hai i video dei fermi macchina li puoi: vedere, archiviare, inviare e condividere con chi vuoi tu.

In questo modo la comunicazione è molto più precisa e non richiede nemmeno delle spiegazioni complicate. Inoltre i video hanno il vantaggio che parlano tutte le lingue del mondo.

Vuoi iscriverti alla newsletter dove ti terremo informato sugli sviluppi del Prod@eye?

Clicca qui e lasciati la tua mail. Grazie  e a presto.

Le Nostre Divisioni

PCB

PCB

 

 

 

SICUREZZA